Dove si svolge

Romantici paesi dalle case in pietra, dove la bellezza della natura incontaminata si sposa con la presenza di centri ricchi di storia e con la quiete delle antiche atmosfere paesane, borghi antichi fra vicoli tortuosi, sui quali si affacciano casette dipinte a calce con le caratteristiche scale esterne, balconi, balconcini, archi e archetti, e come sfondo l’azzurro del mare o l’immensa distesa di grano e fra meandri di viuzze e scalinate, fiancheggiate da case tutte bianche e difformi, domina spesso la imponente mole di un castello o pittoreschi quartieri di pescatori. Questa è la descrizione di uno dei tanti bellissimo borghi della Puglia. E’ in questo contesto viene realizzato un teatro diffuso che interessa piazze, strade, vicoli, palazzi, corti, balconi, scalinate, chiese sconsacrate, chiostri, ma anche luoghi insoliti per la cultura come bar, pub, parchi, mercati, porti, autobus che si trasformano in palcoscenico ideale per poeti, scrittori, artisti, attori e musicisti che si alternano tra letture di poesie, reading, incontri, performance, mostre, spettacoli, concerti, incontri. Ogni anno il festival si svolge in una città della Puglia, rinnovandosi e adattandosi al territorio che lo ospita anche grazie alla partecipazione attiva dell’intera comunità (associazioni, scuole, commercianti, biblioteche, librerie, volontariato etc.) con le quali realizziamo un progetto aperto, condiviso e partecipato che rende gli abitanti protagonisti anche attraverso proprie proposte. L’interesse è culturale, sociale, didattico ma anche turistico.

Edizione 2017
Noci / Puglia / Terra dei trulli

Noci si trova al centro di una tra le aree più belle e caratteristiche della Puglia a forte attrazione turistica che interessa i comuni di Alberobello, Locorotondo, Castellana Grotte, Gioia del Colle, caratterizzata dalla presenza di tipiche architetture e strutture rurali, trulli e masserie. Il festival si svolgerà soprattutto nel borgo antico della città fatto di viuzze, scalinate, con i muri bianchi delle case dipinti con la calce e i tetti a pignon fatti con la pietra calcare locale alternati alle antiche ed eleganti residenze signorili che si distinguono dai magnifici portali di accesso sormontati dallo stemma di famiglia e dagli artistici balconi in ferro battuto. E poi le tipiche “Gnostre”, piccole corti chiuse in tre lati dove ancora oggi i bambini giocano e le donne si ritrovano a sbucciare le fave, rammendare, chiacchierare.

I luoghi del festival
Saranno interessati dal festival:
– Piazza Plebiscito
– Chiostro delle Clarisse
– Chiostro San Domenico
– Largo Torre (Gnostra)
– Chiesa Santo Stefano
– Spaaace Galleria d’arte
– Borgo antico

 

 

La nostra gallery in tempo reale

Join to Instagram